La Sfera di Cristallo - The Crystal Sphere

[ENGLISH BELOW] La Sfera di Cristallo che tutti noi conosciamo utilizzata come strumento divinatorio , si pensa abbia origini più antiche di quelle documentate che collocano la nascita del suo utilizzo intorno a l’alto medioevo se non più tardi.

È noto che pratiche legate alla lettura attraverso cristalli ci sono sempre state fin dall’antichità ed è comune a diverse civiltà.

L’uso di oggetti minerali a scopi magici era praticato da diverse tribù , di cui anche quelle celtiche.
Pare che i druidi praticassero la divinazione per mezzi di cristalli di quarzo.

Solo durante l’alto medioevo si hanno le prime notizie dell’uso di cristalli in forma sferica.

La prima fonte storicamente documentata riguarda l occultista britannico John Dee, il quale sostenne di aver ricevuto una sfera di cristallo da un entità il 21 novembre del 1582 e di averla usata in seguito più volte assistito dal medium Edward Kelley. La sfera che probabilmente fu usata da Dee è oggi conservata al British Museum. Insieme alla sfera è conservato anche il manoscritto con le istruzioni per l'uso.

Il materiale usato per l’utilizzo magico di queste sfere era solitamente cristalli chiari ,trasparenti o in vetro , inizialmente si pensava che alle prime sfere come quarzi , invece dopo i numerosi studi ed esperimenti degli
antropologi Andrew Lang e Ada Goodrich-Freer venne scoperto che le sfere più antiche non erano in quarzo come si pensava (materiale usato successivamente) ma in Berillo.

L’utilizzo della cristallomanzia con la sfera di cristallo come metodo di divinazione veniva e viene utilizzata per leggere il futuro o scoprire tracce del passato, l’oggetto deve essere attivato con rituale e l’interpretazione della lettura varia a secondo l’operante e la sua competenza.

Dipinto: John William Waterhouse La sfera di cristallo (1902)

The Crystal Sphere that we all know used as a divinatory tool, is thought to have more ancient origins than those documented that place the birth of its use around the early Middle Ages if not later.

It is known that practices related to reading through crystals have always existed since antiquity and are common to different civilizations.

The use of mineral objects for magical purposes was practiced by different tribes, including Celtic ones.
It seems that the druids practiced divination by quartz crystal means.

Only during the early Middle Ages there are the first reports of the use of crystals in spherical form.

The first historically documented source concerns the British occultist John Dee, who claimed to have received a crystal ball from an entity on November 21, 1582 and to have used it several times assisted by the medium Edward Kelley. The sphere that was probably used by Dee is now preserved in the British Museum. The manuscript with instructions for use is also kept with the sphere.

The material used for the magical use of these spheres was usually clear, transparent or glass crystals, initially it was thought that to the first spheres as quartzes, instead after the numerous studies and experiments of the
anthropologists Andrew Lang and Ada Goodrich-Freer were discovered that the oldest spheres were not in quartz as was thought (material used later) but in beryl.

The use of crystallomancy with the crystal ball as a method of divination came and is used to read the future or discover traces of the past, the object must be activated with ritual and the interpretation of the reading varies according to the operator and the its competence.

Painting: John William Waterhouse The crystal ball (1902)

Commenti: 0